TECNOLOGIA

ATTENTO ALLE CASE IN LEGNO!

Oggi sono molto arrabbiato e sto scrivendo questo articolo proprio di getto. Sono una persona molto tranquilla ed equilibrata per cui forse tra mezz'ora mi pentirò di averla scritta ma adesso sento proprio l'urgenza di parlarti di una questione.

Stavo approfittando di alcuni giorni di pausa per fare delle ricerche su internet e navigando ho letto purtroppo l'ennesimo articolo sui danni riportati da un complesso residenziale costruito in LEGNO per i terremotati dell'Aquila.

Qualche mese fa diversi quotidiani hanno infatti pubblicato la notizia che 24 famiglie (70 persone in tutto) sono state evacuate urgentemente da un edificio in legno “antisismico” costruito dopo il terremoto dell’Aquila.

[ Foto 1: articolo pubblicato al seguente link: http://www.ansa.it/abruzzo/notizie/2017/05/31/progetto-case-pilastro-marcio.via-in-70_810b0e22-1a5d-40aa-b4fb-a947bc624a60.html ]

É successo che durante le operazioni di manutenzione un ingegnere ha notato una spaccatura orizzontale e ha ordinato dei saggi.

Quando hanno aperto la parete è emerso che a causa di infiltrazioni d'acqua la base dei pilastri in legno era marcita trasformando un edifico da nuovo a pericolante in appena 8 anni!

Negli articoli viene sottolineato che la guaina impermeabilizzante non aveva l’altezza corretta per isolare il pilastro dall’acqua, e non è ancora chiaro se l’errore sia stato commesso in fase di progettazione (errore del progettista) o in fase di posa della guaina (errore degli operai dell’impresa o del tecnico Direttore Lavori che non ha vigilato abbastanza).

E per fortuna che se ne sono accorti prima, altrimenti la situazione avrebbe potuto prendere una piega ben diversa!

Purtroppo questo non è l’unico esempio di costruzione mal riuscita a L'Aquila, infatti già nel 2014 erano crollati alcuni balconi di un altro edificio in legno perchè la mancanza della guaina ha permesso all’acqua di infiltrarsi sotto il pavimento e di raggiungere la struttura portante in legno facendola marcire in soli 5 anni.

Ad oggi sono stati sottoposti a sequestro ben 800 balconi!

[ Foto 2: articolo pubblicato al seguente link: https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/06/10/terremoto-laquila-il-miracolo-new-town-cade-a-pezzi-inagibile-un-alloggio-su-10-destra-e-sinistra-si-tirano-le-casette/3644073/]

[ Foto 3: Uno dei balconi interessato dal problema descritto nell'articolo. ]

[ Foto 4: Articolo pubblicato al seguente link: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-09-02/l-aquila-crolla-balcone-case-ricostruzione-post-terremoto-182046.shtml?uuid=AB2tUkpB ]

Ti rendi conto? 800 famiglie che ignare del pericolo rischiavano la morte mentre qualcuno era sul balcone ad annaffiare le piante o a prendere il sole!

Quanti di questi casi di presenteranno nei prossimi anni? 

Sono convinto che ce ne saranno tanti perchè purtroppo – ed è questo quello che mi fa arrabbiare veramente - esistono moltissime imprese e molti tecnici che pensano di superare la crisi improvvisandosi a fare lavorazioni senza averne le giuste competenze.

Per cui te lo dico senza mezzi termini.

Stai attento a chi costruisce e vende case in legno!!!

Il legno è infatti un materiale organico, vivo, e per preservarlo nel tempo è fondamentale non esporlo all’azione diretta dell’acqua o all’umidità.

Tutti i giorni vedo nascere come funghi nuove ditte gestite da "finti imprenditori edili" che fino a qualche giorno fa facevano gli imbianchini "a giornata" e che dall'oggi al domani si propongono sul mercato come esperti di case antisismiche in legno.

Pubblicizzano a gran voce questa soluzione come se fosse la risoluzione di tutti i mali ma non ne conoscono bene le caratteristiche e le tecnologie di base.

Questi finti imprenditori edili cavalcano solo l'onda del momento, sfruttando il desiderio delle persone di avere una bella casa, sicura e confortevole e ad un prezzo basso.

[ Foto 5: Foto di una villa costruita con struttura in legno. ]

Oppure vedo tecnici come ingegneri, architetti o geometri che per campare si adattano a fare qualsiasi tipo di progetto, anche quelli per i quali non hanno competenze, senza rendersi conto dei danni che possono arrecare.

Quando 8 anni fa andai a visitare i cantieri del progetto CASE a L'Aquila, rimasi molto affascinato da questo nuovo sistema di costruire in legno con tempi record che a gran voce tutti i telegiornali e le televisioni sbandieravano come un concentrato di tecologia e sicurezza.

Ero convinto che il modo di costruire in Italia fosse arrivato ad una svolta!

Allo stesso tempo però rimasi molto perplesso.

Da un lato ero sollevato che quelle famiglie riavessero finalmente un tetto sulla testa, dall'altro mi chiedevo in che modo i tecnici che avevano partecipato alla progettazione e le imprese coinvolte fossero in grado di garantire al 100% la riuscita dell'intervento.

Sta di fatto che più passa il tempo e più si presentano gravi problemi negli edifici in LEGNO costruiti a L’Aquila. Ad appena 8 anni dalla costruzione il 10% degli alloggi è inagibile!

[ Foto 6: Uno dei balconi interessati dal problema descritto nell'articolo. ]

Capisci che non è possibile per te accettare tutto questo?

La casa è il luogo dove DEVI sentirti al sicuro. Quando entri in casa devi poter lasciare fuori il resto del mondo ed essere assolutamente sicuro di trovare la giusta privacy e protezione.

É proprio per garantirti la massima protezione che le WonderVILLA sono costruite con una struttura portante in acciaio!

[ Foto 7: Struttura in acciaio durante la fase di cantiere. ]

Ma vediamo nel dettaglio le principali caratteristiche dell'acciaio:

  • É un materiale inorganico: non forma muffe e non marcisce con l'umidità. Non viene attaccato dai parassiti e non richiede additivi chimici come quelli richiesti per le strutture in legno;

  • É stabile dimensionalmente, quindi gli elementi della struttura non subiscono deformazioni a causa dell'umidità del vapore o in seguito a infiltrazioni d'acqua. Questo significa che le porte e le finestre si apriranno sempre bene e le pareti saranno sempre dritte.

  • A parità di peso, l'acciaio è il materiale più forte tra quelli utilizzati nelle strutture in edilizia. Questo permette di risparmiare peso nelle strutture avendo grandi benefici in caso di terremoto. Inoltre, le connessioni dei nodi strutturali sono molto più forti di quelle delle strutture in legno;

  • É riciclabile al 100%: alla fine della vita dell'edificio l'acciaio utilizzato per le strutture potrà essere recuperato e riciclato;

  • Non è infiammabile: non può incendiarsi a causa di corti circuiti o altro e non contribuisce ad alimentare le fiamme in caso di incendio; 

In realtà l'acciaio è molto apprezzato ed utilizzato in Inghilterra e Nord Europa, Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda, Giappone. 

Ora lo so che ti stai chiedendo: “Perchè l'acciaio è così poco utilizzato in edilizia pur avendo tanti benefici?

Le risposte alla tua domanda per la situazione in Italia sono due, ed una è la conseguenza dell'altra:

  1. In Italia non abbiamo la cultura dell'acciaio perchè non ci sono giacimenti con questa materia prima ed è sempre stato poco utilizzato. Siamo abituati a progettare e costruire con il Cemento Armato, la muratura e il legno perchè sono materiali più poveri e reperibili, che si riescono a produrre facilmente anche in Italia;

  2. L'acciaio è un materiale più caro rispetto agli altri e queste imprese che vogliono solo speculare non lo prendono neanche in considerazione, perchè altrimenti non potrebbero fare dei prezzi concorrenziali.

Se acquisti una WonderVILLA “chiavi in mano” avrai diritto senza ulteriori spese anche alla speciale garanzia VILLA GARANTITA 100%che ti tutela al 100% sui costi e sui tempi, rimborsandoti ogni tipo di danno!

Se vuoi avere una villa di prestigio e conoscere nel dettaglio tutte le caratteristiche che dovrebbe avere, clicca sul link qui sotto e richiedi subito i 3 video!

www.wondervillatour.it

Se invece non riesci ad aspettare e vuoi immediatamente aprire il vaso di Pandora, chiama il numero verde 800 910 696!

Ti risponderà uno dei nostri architetti che ti dedicherà il tempo necessario per comprendere meglio la tua situazione e per darti le prime risposte prima di fissare l'appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *